Tecnocasa: immobili, prezzi in leggero calo. In aumento la richiesta di case da affittare

Tecnocasa: immobili, prezzi in leggero calo. In aumento la richiesta di case da affittare

Il mercato immobiliare di Bergamo, nei primi sei mesi del 2019, mette in evidenza una contrazione dei prezzi dell’1,1%. E’ quanto emerge dai dati della ricerca annuale Tecnocasa, presentati dal presidente di Anama Mario Medini.
Il mercato immobiliare della zona centrale di Bergamo vede protagonisti sia acquirenti di prima casa e sia investitori. In lieve ribasso i valori immobiliari a Bergamo Alta. La domanda di prima casa è in calo mentre cresce quella per investimento alimentata da coloro che decidono di fare casa vacanza o BB o di affittare a studenti. Con questa finalità si cercano monolocali e bilocali su cui investire intorno a 100-120 mila €. Un bilocale si affitta da 70 a 100 € al giorno. In diminuzione i valori immobiliari anche a Borgo Pignolo a causa della vetustà delle abitazioni risalenti al 1800-1900 e al progressivo abbandono della zona da parte delle attività commerciali. Una futura rivalutazione è probabile in seguito alla riqualificazione dell’ex caserma “Montelungo”. Dopo Bergamo Alta il centro è la zona più costosa della città dove si concentrano palazzi d’epoca ma anche soluzioni degli anni ’60 – ‘70. Qui si cercano sia prima casa sia casa ad uso investimento. Chi cerca la prima casa in genere si orienta su tagli che partono da almeno 150 mq e chiedono la vista sulla città Alta. Tra le strade principali del centro ci sono via XX Settembre e via Tasso dove il nuovo arriva a 3000 € al mq.
Sono stabili i valori immobiliari nella zona sudorientale della città. Ad acquistare sono prevalentemente famiglie del posto ma, negli ultimi anni, si sono realizzate anche compravendite ad uso investimento indirizzate o su piccoli tagli (investono 60-80 mila €) da affittare con contratti a canone concordato oppure su tagli più grandi da destinare a B&B. Malpensata e Boccaleone sono i quartieri più costosi. Malpensata è quello più vicino al centro di Bergamo e in posizione strategica per raggiungere sia la stazione sia l’aeroporto di Orio al Serio. Meno quotate le case a Celadina quartiere che offre immobili in edilizia più popolare e dove acquistano coloro che non hanno la capacità di spesa per acquistare nel vicino quartiere di Borgo Palazzo. I prezzi per soluzioni popolari degli anni ’50-’60 si aggirano intorno a 900 € al mq. Campagnola sorge nei pressi dell’aeroporto e ha valori medi di 800 € al mq per una soluzione usata. Presto aprirà un nuovo centro commerciale che potrebbe riqualificare la zona.
Quotazioni invariate nell’area di Borgo Santa Caterina dove acquistano prevalentemente famiglie in cerca dell’abitazione principale anche se, negli ultimi tempi, sono tornati gli investitori che comprano per mettere a reddito oppure per frazionare e rivendere. La scelta ricade spesso su trilocali, preferibilmente dotati di balconi o terrazzi, meglio se di recente costruzione. Una soluzione usata ed in buone condizioni costa mediamente 1200-1500 € al mq.  Piacciono le case situate nel quartiere di Monterosso e di Redona: entrambi hanno una parte collinare che si caratterizza per la presenza di soluzioni indipendenti e ville singole che si scambiano a partire da 350 mila € e talvolta possono sfiorare 800-900 mila. Valtesse si caratterizza per la presenza di condomini e di case singole degli anni ’70-’80, compravendute a partire da 1000 € al mq. 

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI