Nasce Botteghe storiche di Lombardia, l'associazione che tutela le attività di lunga tradizione

Nasce Botteghe storiche di Lombardia, l'associazione che tutela le attività di lunga tradizione

Il 16 aprile Confesercenti Regionale ha costituito una nuova associazione di cui fanno parte le attività storiche riconosciute da Regione Lombardia e aderenti alla Confesercenti. Tra i fondatori c'è anche Giordano Facchinetti, membro del consiglio di presidenza di Confesercenti Bergamo e titolare del negozio Mager calzature di Sant’Omobono. 

L’Associazione Botteghe Storiche di Lombardia ha l’obiettivo di tutelare il valore collettivo di queste attività aiutandole a collaborare tra loro, nonché invocando agevolazioni fiscali e contributi. All’Associazione, che fa parte della Confesercenti regionale, possono aderire i titolari di attività commerciali, pubblici esercizi e botteghe artigianali attiveda almeno 50 anni.
L’idea è venuta dal caso della Ditta Guenzati, il negozio più antico di Milano (fondato nel 1768), che  dopo varie vicissitudini sulla sede, sembra finalmente in procinto di sottoscrivere un positivo accordo con lo storico locatore: le Associazioni Generali. La vicenda della Ditta Guenzati è salita alla ribalta delle cronache grazie all’interessamento della stampa e, soprattutto, dei cittadini, che l’hanno eletto al primo posto in Lombardia tra i Luoghi del Cuore del FAI da salvare.
“Con il caso Guenzati abbiamo capito che le istituzioni debbono mettere a disposizione più strumenti per proteggere le nostre realtà commerciali storiche e d’eccellenza”, commenta il Presidente di Confesercenti Lombardia Gianni Rebecchi. “Ci sono varie iniziative che, giustamente, aiutano le start up, ma non altrettante per le attività che si tramandano da generazioni e che costituiscono una parte fondamentale del tessuto sociale e dell’identità dei nostri territori. La tutela delle botteghe storiche, al di là dei riconoscimenti formali, passa innanzitutto dalla loro sostenibilità economica”.

Per questo, l’obiettivo dell’Associazione sarà non soltanto sensibilizzare l’opinione pubblica sul valore sociale di queste attività, ma anche farsi promotrice presso le istituzioni di specifiche iniziative che ne  favoriscano la continuità.
Intanto Botteghe Storiche di Lombardia parte con nove negozi fondatori: la stessa Ditta Guenzati – il cui titolare, Luigi Ragno, è stato eletto Presidente dell’Associazione – e l’Agenzia Ecclesiastica Arcivescovile di Milano, Corrado Tessuti da Seveso, Fiorista Il Seme di Como, Mager Calzature da Bergamo e le bresciane Coffee Shop Zanardelli, Mercerie Ludis, Fema Sport e Filippo Rovetta fu Giobatta Maglieria. Ma l’obiettivo è allargare la base e coinvolgere quante più botteghe storiche lombarde possibile.
Un’iniziativa, quella di Confesercenti Lombardia, che risponde anche a un preciso trend turistico che vede i viaggiatori sempre più interessati a conoscere tutto ciò che fa parte della vita quotidiana “autentica” di un luogo, quindi anche la sua parte commerciale d’eccellenza.

Botteghe storiche ha una sua pagina Facebook, dove saranno pubblicate notizie e iniziative.

Per ulteriori informazioni:

Paolo Pirrone

tel. 0354207249

p.pirrone@conf.bg.it

Allegati

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI