Aperture domenicali, Fontana: "Limiti si', ma con equilibrio"

Aperture domenicali, Fontana: "Limiti si', ma con equilibrio"

Una nuova disciplina degli orari degli esercizi, che limiti le aperture nei giorni festivi ad otto  l’anno: le domeniche di dicembre e ad altre quattro domeniche o festività durante il resto dei 12 mesi. E’ quanto prevede la proposta di legge presentata dalla Lega – prima firmataria l’onorevole Barbara Saltamartini – ed incardinata in Commissione Attività Produttive alla Camera.

L’approvazione  abrogherebbe la deregulation totale introdotta dal Governo Monti nel 2012. Il testo, composto di due soli articoli,  abroga infatti l’articolo 31 del cosiddetto “Salva Italia” , che aveva cancellato ogni limite ad orari e giorni di apertura per le attività commerciali. Il nuovo testo reintroduce la chiusura domenicale obbligatoria e affida a comuni e regioni il compito di determinare il nuovo quadro delle regole, come previsto anche dall’iniziativa Liberaladomenica.

“Apprendiamo con soddisfazione la presentazione della proposta di legge che disciplina gli orari di apertura degli esercizi commerciali”commenta Confesercenti in una nota. Era tempo di dare un segnale a migliaia di italiani, imprenditori e lavoratori, che aspettano un intervento correttivo sulla deregulation totale oggi in vigore”.

"Abbiamo sempre auspicato maggior equilibrio per il settore - aggiunge Elena Fontana, presidente di Confesercenti Bergamo - però, a giudicare dalle anticipazioni, mi sembra che una riduzione troppo drastica delle aperture domenicali diventi controproducente. Servono equilibrio e concertazione: è importante che il governo ascolti anche le associazioni di categoria e i sindacati. Ragionandoci insieme troveremo la soluzione più adeguata".

Categorie

blog comments powered by Disqus

ENTI DEL SISTEMA CONFESERCENTI